Pubblicato il

Rimini: Primiceri Editore e Libri dell’Arco aderiscono al Patto per la Lettura della Città di Rimini

Primiceri Editore e Libri dell’Arco hanno aderito al Patto per la Lettura della Città di Rimini promosso da Comune di Rimini, Biblioteca Civica Gambalunga e Centro per il Libro e la Lettura. Le due case editrici si impegnano così a partecipare, attraverso le proprie competenze e in coordinamento con gli altri sottoscrittori, alla ideazione e creazione di iniziative che abbiano come scopo la propagazione in città del piacere di leggere, soprattutto per avvicinare la lettura a chi non legge o legge sporadicamente, dare occasioni di lettura a chi si trova in difficoltà, ma anche promuovere nuove forme di conoscenza, avvicinare le generazioni, portare la lettura in luoghi inconsueti: carceri, ospedali, case di riposo e altri luoghi della città (piazze, parchi, mercati) per incrementare la coesione e l’inclusione sociale.

Tra le numerose e lodevoli finalità del patto, scaricabile integralmente qui, segnaliamo:

– rendere la lettura un’abitudine sociale diffusa, riconoscendo il diritto di leggere come fondamentale per tutti i cittadini, sin dalla prima infanzia. Considera i libri e la lettura risorse strategiche su cui investire con l’obiettivo di migliorare il benessere individuale e dell’intera comunità, favorendo il piacere di leggere, la coesione sociale e stimolando lo sviluppo di pensiero critico delle persone.

– avvicinare alla lettura chi non legge e a rafforzare le pratiche di lettura nei confronti di chi ha con i libri un rapporto sporadico, per allargare la base dei lettori abituali. Punta a stimolare il protagonismo dei lettori come propagatori del piacere di leggere.

– promuovere la conoscenza dei luoghi della lettura e delle professioni del libro, in particolare valorizzare il lavoro sul territorio di librai, editori, scrittori, traduttori e altre figure legate alla filiera del libro, incentivando il protagonismo e la loro collaborazione.

– dare centralità al tempo della lettura nei processi educativi individuali e collettivi…  Dare continuità e vigore alle iniziative di promozione della lettura già collaudate sul territorio e di svilupparne di nuove e innovative.

– promuovere programmi e progetti dedicati ad affrontare temi di interesse pubblico, questioni di genere, razzismo, intolleranza e discriminazione. Per consolidare una cultura dei diritti umani, dell’intercultura e del femminismo; per favorire l’abitudine all’approfondimento scientifico e all’informazione documentata nei differenti campi del sapere; per fare memoria e portare avanti come un valore lo studio della storia.

– valorizzare l’immagine di Rimini come città culturalmente viva e vivace, facilmente riconoscibile anche per la ricchezza, la varietà e la qualità delle proposte culturali legate al mondo del libro e dell’editoria.

 

Seguici sui Social 🙂
Lascia un commento