Pubblicato il

Primiceri Editore al Salone del Libro di Torino dal 14 al 18 ottobre: il comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA (27/09/21) – Primiceri Editore parteciperà con un proprio stand al Salone Internazionale del Libro, in programma a Torino presso il centro fieristico Lingotto Fiere, dal 14 al 18 ottobre 2021. Lo stand di Primiceri Editore sarà il Q70 ubicato nel padiglione 3.  Questi gli orari della fiera: Giovedì, domenica e lunedì – dalle 10:00 alle 20:00, Venerdì e sabato – dalle 10:00 alle 21:00. Per acquistare il biglietto d’ingresso è possibile collegarsi al seguente indirizzo:

https://www.salonelibro.it/visita/biglietti.html

In occasione dell’appuntamento torinese che riparte dopo la lunga pausa obbligata dalla pandemia, la casa editrice ha programmato numerose uscite e alcune sorprese per i visitatori allo stand. Tra le novità spazio anche alle ricorrenze, dai 700 anni di Dante agli 800 anni dell’Università di Padova, passando per i 1600 anni di Venezia e i 2000 anni del Ponte di Tiberio di Rimini. In più prosegue il lavoro di ampliamento delle collane dedicate ai classici, alla storia e alla filosofia. E ovviamente saranno presenti in primo piano le novità di narrativa, tra le quali il “best seller” del momento “Da Roma a Gerusalemme” di Antonello Menne e “L’inganno della lentezza” di Enrico Tommasi. Immancabile, inoltre, lo spazio dedicato alle proposte per i piccoli lettori. E per chi acquisterà allo stand della casa editrice, sono previste offerte speciali e gadget in omaggio, tra cui il primo numero del prezioso “Taccuino filosofico” dedicato, per questa uscita, al tema della libertà.

Speciale Dante: il nuovissimo volume “Il filo di Arianna. Le similitudini della Divina Commedia di canto in canto (vol.1 Inferno)” di Lella Primicerio, “La Divina Commedia per tutti” e “Sei brevi saggi danteschi” di Enrico Cavarischia saranno le proposte di Primiceri Editore al Salone del Libro di Torino per commemorare il settecentenario dalla morte del Sommo Poeta.

Padova nel Rinascimento: nuovissima edizione, completamente riveduta e corretta in occasione degli 800 anni dalla fondazione dell’Università di Padova, per il romanzo storico “Prova Alchemica. Un medico inquieto nella Padova del ‘500” di Myriam Mantegazza, vincitore del Premio Letterario “I Murazzi” a Torino nel 2019. Il volume apre una serie di pubblicazioni che la casa editrice dedicherà all’importante ricorrenza.

Leggi, doveri e educazione: si amplia la collana dei “classici” di Primiceri Editore grazie alle nuove traduzioni dei volumi “Sulle Leggi” (con un saggio introduttivo di Federico Reggio dell’Università di Padova) e “Dei Doveri” di Cicerone, curate da Mirko Rizzotto. A questi si aggiunge anche il volume “L’educazione dei giovani”, contenente le lezioni pedagogiche di Immanuel Kant, con un saggio introduttivo di Salvatore Primiceri.

A tutta filosofia! Cresce l’apprezzata collana “Biblioteca Filosofica” con altri nuovi saggi dedicati al pensiero dei filosofi antichi e moderni: “Nietzsche oltre Nietzsche” di Mirko Nistoro, “L’ovvio e il profondo”, saggio su John Howard Griffin a cura di Mara Gambilongo, “Il peggior nemico del sapere”, saggio sui “credo ingiustificati” di Filippo Bonfiglietti che segue di pochi mesi il fortunato volume “Credere di sapere”. Presenti, inoltre, il premiato saggio “Etica e giustizia del buonsenso” di Salvatore Primiceri, nella nuova edizione ampliata e arricchita dall’introduzione di Federico Reggio dell’Università di Padova e il volume di successo “Lo schiavo ribelle” di Michele Flammia.

Un tuffo nella storia con la collana “Biblioteca storica” che si arricchisce di nuove uscite, tra le quali “Venezia nella storia”, raccolta di lezioni dello storico veneto Pompeo Molmenti ripubblicate in occasione dell’anniversario dei 1600 anni dalla nascita della città lagunare; “Vincitori e Vinti”, storia delle battaglie pavesi a cura di Roberto Lodigiani e Fabrizio Guerrini; “Il Ponte di Tiberio”, volumetto celebrativo dei 2000 anni del celebre momumento riminese, a cura di Antonio Stampete, uno dei testi sorprendentemente più venduti negli ultimi mesi. In più le monografie su Tito Livio e Appiano Alessandrino curate da Riccardo Renzi, e la nuova edizione di “Niceforo Foca. Un imperatore bizantino del X secolo” di Gustave Schlumberger, curata da Mirko Rizzotto.

Storie di cammini per strade e di vita. Per la narrativa sono i romanzi di formazione a imporsi, in particolare con due testi che raccontano l’esperienza del camminare: “Da Roma a Gerusalemme” di Antonello Menne, un diario di viaggio che è anche un’intensa testimonianza storica dai luoghi di Gesù di Nazareth e del conflitto tra Israele e Palestina; e “L’inganno della lentezza” di Enrico Tommasi, il quale racconta la sua esperienza lungo la via Francigena, tra sport e riflessione interiore. Sempre di Enrico Tommasi sarà presente anche “I ragazzi della via Boeri”, romanzo finalista al Premio Letterario Città di Como nel 2019. Tra le novità proposte al Salone troviamo infine “Il cacciatore nel bosco” di Cesare Vitali, il quale affronta, in un percorso autobiografico di grande sensibilità, il tema della diversità e dell’amore omosessuale tra gli anni 60 e 70.

A scuola di uguaglianza. La collana dedicata ai più piccoli vede l’uscita del volume “L’arcobaleno delle differenze”, di Rossella Di Maria, illustrato da Roberto Reo, dove si narrano brevi e coinvolgenti racconti che educano alla comprensione e accoglienza delle differenze. Con il volume “Paroline Volanti” di Beatrice Dalia, sempre illustrato da Roberto Reo, invece, si educano i bambini alla corretta comunicazione, al buon uso delle parole e all’ascolto attivo. Inoltre, viene proposta la nuova ristampa (la quarta dalla sua prima uscita) de “Il treno che porta al mare” di Salvatore Primiceri e Ivan Zoni, storia vincitrice della XXV edizione del prestigioso premio letterario “Scelto da Noi” a Massa Marittima (GR) e il loro ultimo libro “Il fantasma della metropolitana”, una divertente favola contemporanea che riscopre un pezzo di storia della Roma imperiale.

A scuola di felicità. La collana saggistica e quella di psicologia si arricchiscono di volumi dedicati alla formazione proprio io e dello spirito al fine di condurre una vita giusta e felice. In particolare, troviamo “Forgiare lo spirito”, di Luca Terraneo, il quale racconta le radici del mental coaching nella filosofia orientale attraverso teoria e pratica; “Dimmi la verità” di Francesco Fasanaro, il quale propone un efficace metodo per smascherare le bugie; “Intelligence e spionaggio psichico” di Mirco Turco, un viaggio affascinante ai confini dello spazio e del tempo tra psicologia e fisica.

Diritto e diritti. Immancabile la collana giuridica, uno dei settori principali della casa editrice. Tra le tante novità troviamo il saggio “Il diritto di fotografare” di Paola Perrone, un volume operativo per chi ama la fotografia e l’arte del fotografare, corredato da numerose immagini a colori, gentilmente concesse all’autrice da importanti fotografi della scena internazionale.

Pensare e scrivere in libertà. Il Taccuino Filosofico in omaggio ai lettori che acquisteranno almeno un libro presso lo stand. Il Taccuino Filosofico è un notebook di 74 facciate a righe dove scrivere appuntare i propri pensieri in libertà. E proprio la libertà è il tema di questo primo numero del taccuino, argomento molto dibattuto negli ultimi anni contrassegnati dalla pandemia. Alla fine di ogni pagina, infatti, è riportato un celebre aforisma che invita a riflettere su cosa sia davvero la libertà .

Scarica qui il PDF del comunicato stampa integrale >>

Seguici sui Social 🙂
Lascia un commento