copertina200
copertina800

Trattato sulla Tolleranza (Voltaire)

10.00

FORMATO A5

PAGINE 118

ISBN 978-88-3300-147-0

PRIMA EDIZIONE GENNAIO 2020

Descrizione prodotto

Pubblicato per la prima volta nel 1763, il Trattato sulla Tolleranza è un piccolo capolavoro argomentativo contro le ingiustizie dell’epoca causate dal fanatismo religioso. Partendo dall’esame di alcuni casi di giustizia sommaria in cui, a causa della vox populi, caddero vittime degli innocenti, Voltaire elabora un vero e proprio manifesto in difesa della libertà di pensiero e del rispetto delle opinioni altrui. Un testo quanto mai attuale contro l’intolleranza che anima i conflitti tra uomini, una male che purtroppo tende troppo spesso a ripetersi.

Nuova traduzione di Silvia Grossi. Copertina di Ivan Zoni. Introduzione di Salvatore Primiceri.

Voltaire, vero nome François-Marie Arouet, nacque a Parigi nel 1694. Scrittore, drammaturgo e  filosofo fu uno dei principali esponenti dell’Illuminismo. Maturò le proprie idee in Inghilterra, dove si trasferì nel 1726 per via di alcuni contrasti con delle potenti famiglie francesi. Colpito dalla maggiore libertà e progresso del popolo inglese, coltivò amicizie con scrittori e intellettuali e sviluppò la sua filosofia illuminista, contraria al fanatismo, alla superstizione e all’uso distorto delle religioni. Morì a Parigi nel 1778.

Seguici sui Social 🙂

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Trattato sulla Tolleranza (Voltaire)”