copertina200
copertina800

L’ovvio e il profondo. John Howard Griffin. Prima e dopo Black Like Me (Mara Gambilongo)

15.00

IN USCITA IL 14 OTTOBRE

FORMATO A5

PAGINE 186

ISBN 978-88-3300-262-0

PRIMA EDIZIONE OTTOBRE 2021

Descrizione prodotto

Il presente saggio include diverse trame sociali legate all’irrompere del ‘caso’, nella sua complessità. Un’esplorazione autonoma e bizzarra di possibilità contingenti che genera un movimento propulsore, che dapprima fa emergere entità immutabili nelle sue forme più concrete, per poi travalicare tali fissità, fino allo sconfinamento degli spazi dei possibili e del tempo illusorio: <<Racconterò lo splendore adamantino del sentire, l’arte del saper vedere, i trascorsi più salienti nel corso della vita di John Howard Griffin. Ogni personale interpretazione sarà arbitraria, ma preserverò e terrò integra la sua essenza: ad ogni passo a lui stesso ritornerò. L’intento è di mantenere il fascino della narrazione e la natura preziosa di una persona che ha saputo congiungere sentimento e intelletto, pensiero e azione; che ha ricercato affannosamente le coordinate dell’esistenza nell’immaginario gioco dell’io critico, lasciando un’impronta inconfondibile, profonda e duratura, nel terreno fertile della conoscenza>>.

Mara Gambilongo è sociologa. Gli studi culturali e le sue ricerche sociologiche si orientano sulla fenomenologia dell’esperienza conoscitiva, percettiva o vissuta, di tipo olistico, che rimandano alle dinamiche della soggettività e delle differenze culturali nei processi di costruzione identitaria, generate dall’esperienza quotidiana del tessuto ordinario della vita sociale. In questo volume, l’autrice si interroga sulla natura dell’immaginario individuale e collettivo, che oscilla tra il racconto biografico e gli elementi di socioanalisi, tra gli schemi abituali e la pratica sociale, tra la libertà di rinnovarsi e l’interpretazione del suo significato, mai disgiunti dalla riflessione della persona che scrive.

Seguici sui Social 🙂

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’ovvio e il profondo. John Howard Griffin. Prima e dopo Black Like Me (Mara Gambilongo)”